Andrew Bailey non è chiaramente un fan di Bitcoin

Andrew Bailey: BTC non ha legami con il denaro

In un recente webinar ospitato dall’istituto finanziario, Bailey si è preso il tempo di spiegare il bitcoin, le valute stabili e le valute digitali della banca centrale (CBDC). Mentre era relativamente positivo riguardo a queste ultime due entità, il bitcoin è sembrato che gli abbia dato un’impressione sbagliata, e non è stato molto complimentato per il numero uno al mondo di valuta digitale per limite di mercato.

Nel webinar, Bailey ha spiegato il suo pensiero sul bene digitale:

Permettetemi di iniziare con gli asset criptati come il bitcoin che sono apparsi negli ultimi dieci anni. Non hanno alcuna connessione con il denaro. Il loro valore può fluttuare ampiamente e non sorprende. Mi sembrano fondamentalmente inadatti al mondo dei pagamenti, dove la certezza del valore è importante.

In un certo senso, dobbiamo capire la piccola parte di verità delle parole di Bailey. Ha commentato che le monete bitcoin e crittografiche come BTC tendono a fluttuare, e su questo punto ha certamente ragione. Dopo tutto, il bitcoin si è appena concluso la settimana precedente a circa 12.000 dollari, mentre oggi è scambiato per quasi 2.000 dollari in meno a circa 10.200 dollari.

Tuttavia, a questo punto, è comunque sbagliato dire che il bitcoin non ha alcun legame con il denaro. Ci sono alcuni punti vendita al dettaglio – come Overstock.com – che lo accettano come forma di pagamento. Inoltre, il bene ha mostrato varie correlazioni con l’oro, le azioni, e anche il dollaro americano, quindi dire che non ha alcuna connessione con il denaro è un po‘ da ignoranti.

Nonostante il suo risentimento e il rifiuto del bitcoin, Bailey ha espresso un certo livello di fiducia nelle valute stabili, sostenendo che esse sono probabilmente il futuro del denaro. Ha affermato che una volta risolti tutti i loro nodi, potrebbero potenzialmente fare molto per le persone e per lo spazio finanziario. Tra i loro potenziali benefici ci sarebbe la riduzione dei costi di pagamento e l’aumento della velocità di pagamento. Ha anche detto di averli visti operare a fianco dei CBDC, che è certo che ogni banca emetterà in futuro.

Tutto questo suona molto familiare

Le parole di Bailey fanno eco a quelle del miliardario e CEO del Berkshire Hathaway Warren Buffett, che nonostante tutti i successi finanziari ottenuti negli anni, non si cura ancora del bitcoin. In un’intervista del 2019, ha commentato che alla fine il bitcoin non aveva alcun valore perché non era un investimento che portasse a nulla. È rimasto semplicemente „seduto lì“.

Ha anche paragonato la moneta a un bottone della sua camicia, e ha detto che l’unico modo per venderlo era farlo con una persona che fosse disposta a pagare di più di quello che aveva l’acquirente originale.

Tuttavia, il CEO di JPMorgan, Jamie Dimon, è stato anche critico nei confronti del bitcoin prima di decidere in seguito di seguire le orme della moneta e di rilasciare JPM Coin, un bene digitale specifico della sua stessa catena bancaria.